OMOCAUSTO

Nella Germania nazista la persecuzione di gay e lesbiche si trasformò in un vero e proprio sterminio che prende il nome di OMOCAUSTO. Durante il regime nazista si stima che morirono nei campi di concentramento 50.000 uomini omosessuali o presunti tali, travolti dalla folle idea di “selezione razziale”. Gli uomini omosessuali venivano deportati nei campi di concentramento e sterminio, identificati con un triangolo rosa con la punta rivolta verso il basso sulla divisa di prigionia, e costretti a subire aberranti esperimenti medici, torture ed umiliazioni fino alla morte nelle camere a gas. Le donne non subirono la stessa persecuzione sistematica, ma molte furono prima rinchiuse in ospedali psichiatrici e poi deportate nei campi di concentramento, considerate come persone asociali, e insieme a prostitute e oppositrici politiche venivano identificate con un triangolo nero, e la loro sorte fu per la maggiore la morte. In Italia gli omosessuali furono perseguitati dal regime fascista in maniera diversa, meno cruenta ma non per questo meno efficace. Non fu pianificato lo sterminio di massa, ma furono migliaia coloro che subirono il confino in base alla discrezionalità della polizia. Le discriminazioni continuarono anche dopo la caduta del regime nazista e di quello fascista. Ad oggi, nonostante la conquista di molti diritti, non si è ottenuta la pari dignità come individui e cittadini.

Lo scopo della Giornate della Memoria, è quello di ricordare quanto l’umano possa cadere in basso nella realizzazione di crimini! Questo dovrebbe aiutarci a fare in modo che tali crimini non accadano più: purtroppo in Cecenia è ricominciata la caccia alle persone omosessuali, nuovamente imprigionati, torturati e spesso assassinati. Ti chiediamo di firmare questa petizione, in quanto a livello mondiale le associazioni LGBTI+ stanno lavorando per sensibilizzare i governi a fermare questo nuovo OMOCAUSTO!
https://go.allout.org/it/a/chechnya-2019-it/

Arcigay Ferrara per tenere MEMORIA di tutto questo organizza:

PROGRAMMA

proiezione film a partire dalle ore 16.00:

Una giornata particolare
durata: 103′
regia: Ettore Scola
con: Sophia Lorene, e Marcello Mastroianni

Letture di Marco Sgarbi Teatro Ferrara Off, ore 18.30 circa

Ore 19.00 circa
proiezione documentario:

Paragraph 175
durata: 81′
regia: Rob Epstein e Jeffery Friedman
narratore: Rupert Everett

Letture di Marco Sgarbi Tetro Ferrara Off, ore 20.45 circa

Ore 21.15 circa
proiezione film

Occhiali d’oro
durata: 103′
regia: Giuliano Montaldo
con: Philippe Noiret, Rupert Everett, Stefania Sandrelli e Valeria Golino.

Ringraziamo nuovamente il Teatro Ferrara off (http://www.ferraraoff.it/) per la preziosa collaborazione.

estense.com

Gepostet von Arcigay Ferrara am Sonntag, 27. Januar 2019

Gepostet von Arcigay Ferrara am Sonntag, 27. Januar 2019